Adventure4You Shop



« Torna indietro

Fotografia

Fotografia in viaggio

La fotografia e il viaggio, l'una è complemento dell'altro, non c'è viaggio senza foto e ogni foto è la storia di un viaggio.

Chiunque viaggi, porta con sé, per semplice che sia, un apparecchio fotografico e non è detto che dobbiamo essere dei fotografi di professione per portare a casa belle immagini.

Questa guida ha lo scopo di dare piccoli consigli e far si che il nostro viaggio ci faccia rivivere, una volta tornati, le sensazioni che abbiamo provato.

QUALE FOTOCAMERA PORTARE

Come per altre rubriche trattate, la prima domanda è fondamentale: con che mezzo viaggiamo? Se siamo degli appassionati di fotografia avremo già il nostro "kit" adeguato al mezzo che guidiamo. Certo in moto non possiamo permetterci attrezzatura da studio fotografico, soprattutto se il nostro viaggio è in fuoristrada. In auto possiamo concederci qualcosa di più, soprattutto a livello di obbiettivi e quindi corpo macchina e cavalletti.

Ma esistono in commercio anche fotocamere compatte che, con una spesa di poche centinaia di euro svolgono un egregio lavoro con ottimi risultati. Queste macchine oltre ad essere molto performanti a livello di risoluzione, luminosità, velocità di scatto, obbiettivi a lunga focale, programmi che ne facilitano l'uso anche ai meno avvezzi, hanno ingombri talmente ridotti che trovano spazio anche nel taschino di una giacca da moto.

Per chi non si accontenta di una compatta e preferisce la più professionale reflex, , si può optare per una borsa da serbatoio, che conterrà con un corpo macchina e 2 obbiettivi. Questa soluzione trova applicazione principalmente per i motociclisti con grandi enduro-stradali.

In egual modo, in auto non ci saranno problemi per trovare un alloggiamento ad una borsa di medie dimensioni che contenga tutto il necessario.

ACCESSORI INDISPENSABILI

Un piccolo cavalletto, il caricabatterie, batterie di ricambio, schede di memoria ad alta capacità o un piccolo hard disk, una custodia in neoprene adatta agli urti, alla polvere e umidità, piccoli sacchetti di plastica che possono isolare la fotocamera da pioggia polvere e sabbia, filtri, eventuale flash, set cacciaviti, pompetta ad aria per rimuovere la polvere.

COME FOTOGRAFARE

La nostra esperienza su 2 o 4 ruote, che nasce col presupposto di viaggio avventura, implica la visita di luoghi fuori dai classici circuiti turistici. Quindi la foto statica davanti ad un monumento non sarà certo all'ordine del giorno. I nostri soggetti saranno piuttosto paesaggi, scorci naturali, persone, mercati, veicoli in movimento. L'importante è trasmettere allo scatto ciò che proviamo in quel momento.

La maestosità di un ghiacciaio argentino, di una distesa di sabbia sahariana o di una foresta equatoriale sono ad esempio elementi difficili da riprodurre. Non rischiamo di banalizzare la foto con una visione grandangolare del luogo che non potrà mai trasmettere la grandezza effettiva. Concentriamoci quindi sui particolari di tali paesaggi, ad esempio una duna - una sola - al tramonto, oppure il tronco di un baobab con lo sfondo di terra rossa africana, o ancora una guglia di ghiaccio con un cielo azzurro intenso all'orizzonte. Lasciamo ai nostri occhi e ai nostri ricordi panorami che non sarebbero riproducibili in foto.

Ricorda che la luce migliore per fotografare i panorami è al mattino e al tramonto, poiché vengono messe in risalto forme, colori e ombre e contrasti.

Teniamo sempre a portata di mano la fotocamera: a volte le foto più belle sono quelle fatte "al volo" immortalando momenti che non ricapiteranno tanto facilmente.

Se fotografiamo volti o persone chiediamo prima il consenso dell'interessato. Non sempre la richiesta deve essere verbale: spesso basta sorridere o mostrare la macchina fotografica oppure avere un atteggiamento amichevole e rispettoso, per ottenere un permesso tacito ma spontaneo. E non insistiamo in caso di rifiuto. Con un potente teleobbiettivo possiamo invece "rubare" da lontano soggetti e inquadrature senza essere notati.

Attenzione alle frontiere dove spesso è vietato fotografare luoghi e funzionari addetti alla dogana. Fotografare gruppi di bambini e poi mostrare le foto scatenerà in loro una divertente curiosità. L'ideale sarebbe regalare loro qualche scatto, ma a meno che non abbiamo una Polaroid, questo sarà impossibile.

FOTOCAMERE IN VIAGGIO

Qualunque sia il mezzo con cui viaggiamo, occorre stivare nel modo più sicuro tutta l'attrezzatura, in modo da non sollecitarla con urti e vibrazioni. Se parte del nostro viaggio si svolge in aereo, portiamo l'attrezzatura a bordo come "bagaglio a mano" e con apposite borse o zaini facilmente reperibili in commercio. Se siamo in moto, adagiamo obbiettivi e corpo macchina su "cuscini" di neoprene o gommapiuma in modo da assorbire al massimo gli urti. Teniamo a portata sacchetti di plastica o custodie idrorepellenti per preservare la nostra preziosa attrezzatura dagli agenti atmosferici.

Lascia un commento

Letta l'informativa sul trattamento dei dati personali,

  • Alle attività di marketing

    Alle attività di marketing:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di marketing di cui al punto b) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

  • Alle attività di profilazione

    Alle attività di profilazione:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di profilazione di cui al punto c) del paragrafo Finalità del Trattamento, relative - a titolo esemplificativo e non esaustivo - alle abitudini e propensioni al consumo, comportamento, consultazione e utilizzo del sito web.

  • Alla comunicazione a terzi per fini di marketing

    Alla comunicazione a terzi per fini di marketing:
    Ovvero alla comunicazione dei dati a società connesse o collegate a Adventure4You nonché a società partner delle stesse che li potranno trattare per le finalità di marketing di cui al punto d) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

Invia il tuo commento

con i tuoi dati prima di inviare il commento.