Adventure4You Shop



Sardegna fuori stagione

Basta, ho deciso: parto per la Sardegna. Un bel week end lungo. Mare, belle strade e ottimo cibo. E se sono fortunato, riesco ad evitare la calca. Sono queste le parole che mi ronzano in testa quando mancano venti km a Livorno. E’ un tranquillo giovedì di gennaio, sono le otto di sera, piove e tutto va bene.
A rigor di logica converrebbe sbarcare sull’isola d’estate, al limite in primavera, ma è bella anche in autunno.
D’inverno no. La Sardegna  d’inverno è semplicemente splendida. E selvaggia. E l’algoritmo prodotto da queste due variabili è irresistibile per qualunque motociclista.
Piove. E lo fa nel modo che solo l’inverno sa fare. Quel modo come a dire che non c’è cavalcavia che tenga, sotto il quale fermarsi, perché pioverà oggi, domani e lo farà per sempre.
 
E’ per questo che sorrido mentre mi allontano da Riola Sardo, 50 nodi di maestrale e un diluvio che in confronto quello di Noè sembra una barzelletta, non mi hanno impedito di arrivare qui, c’è solo il GS ormeggiato tra i furgoni dei vari team, ma senza biglietto è impossibile entrare anche solo per dare un’occhiata alle prove, a nulla sono valse le insistenze di alcuni meccanici che, mossi a compassione, sono scesi dai furgoni per cercare di convincere l’integerrima addetta agli accrediti a farmi entrare. 
Pazienza. Da Riola a Is Arutas  sono una manciata di km, che copro con un senso di solitudine imponente. L’inverno qui, è la patria del niente. Allontanarmi da una moltitudine di persone accorse per il mondiale cross, per rituffarmi nelle strade deserte, ha il duplice effetto di amplificare la mia solitudine e nel contempo farmene beare. 
 
E’ così che pochi minuti dopo, seguendo una strada che punta dritta al Mare, mi ritrovo davanti ad un ristorante su una spiaggia splendida. Fuori piove e il Maestrale non dà tregua a questo tratto di costa, scatenando un Mare che spuma come fosse birra appena spillata. Entro, ed è totalmente deserto. Se fuori era il vento l’unica colonna sonora, qui dentro vengo accolto da un ottimo rock scozzese, Many of Horror dei Biffy Clyro a manetta, il ragazzo che mi riceve mi guarda e mi fa: “…ma sei in moto??? Ho capito dai… siediti va…” e prima che possa dire qualsiasi cosa mi porta una serie di antipasti che da soli varrebbero la trasferta sarda, nel frattempo esce il cuoco e mi fa: “non ci credevo, sono venuto a vedere, cosa ti preparo?”.
Fuori il Maestrale, dentro i Biffy Clyro e tutt’ad un tratto, mi sento meno solo.
 
Finisce sempre cosi quando viaggi in moto, la gente è più bendisposta, meno diffidente, quella stessa gente che nel quotidiano nel migliore dei casi evita il prossimo, incredibilmente, si ferma a parlare, a darti indicazioni, quasi sentendosi partecipe di qualcosa di grande anche solo indicandoti un distributore, un campeggio, un motel, come se la magia della moto, quel senso profondo di libertà che ammanta il biker potesse in qualche modo contagiarla. 
 
Ecco, io adoro questi momenti. Quando saluti e ringrazi e mentre ti allontani hai la sensazione di dovere molto alle persone che hanno condiviso con te uno sguardo, un’informazione, un semplice saluto.
 
Io adoro viaggiare in moto.

Diego Luis Morey

 Segui "La sabbia nelle mutande" su Facebook 

Lascia un commento

Letta l'informativa sul trattamento dei dati personali,

  • Alle attività di marketing

    Alle attività di marketing:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di marketing di cui al punto b) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

  • Alle attività di profilazione

    Alle attività di profilazione:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di profilazione di cui al punto c) del paragrafo Finalità del Trattamento, relative - a titolo esemplificativo e non esaustivo - alle abitudini e propensioni al consumo, comportamento, consultazione e utilizzo del sito web.

  • Alla comunicazione a terzi per fini di marketing

    Alla comunicazione a terzi per fini di marketing:
    Ovvero alla comunicazione dei dati a società connesse o collegate a Adventure4You nonché a società partner delle stesse che li potranno trattare per le finalità di marketing di cui al punto d) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

Invia il tuo commento

con i tuoi dati prima di inviare il commento.


Sei un organizzatore di viaggi avventura? Desideri essere visibile e inserire i tuoi viaggi nel portale Adventure4You? Registrati ora!