Adventure4You Shop



Piazza Venezia..

Piazza Venezia..

Piazza Venezia, ore 6:45 del mattino. Gennaio. 10 gradi e una pioggierellina leggera che quando hai il tassellato aiuta. Ho sonno. Esco di casa convinto di abitare a Londra invece che a Roma. Una nebbia fittissima copre, come fosse seta su un corpo di donna, tutta la città, lasciandoti intuire, ma non vedere, lì dove la seta può la curva di un seno, il profilo di un ventre, il punto esatto dove la schiena finisce; la nebbia potrebbe un incrocio, un semaforo o la nonnina con la panda contromano lanciata a palla di fuoco verso l'infinito.
Al limite un autoarticolato.
O il tram.
Se è in orario.

In entrambi i casi, un istinto atavico consiglia di prestare la massima attenzione ai dettagli.

Accendo il boxer e penso che dovrei essere sulla Direttissima Douz - Ksar Ghilane, invece che su questo viscidissimo asfalto.
Traffico.
Mi giro a cercare lo Chott, ma invece della distesa di sale, davanti agli occhi ho una moltitudine infinita di macchine. Mi seguono, seguono il flusso. Cerco il silenzio del vento che accarezza le dune e trovo il rumore di fondo di centinaia di clacson. Guido come in trance, nulla potrebbe essere più lontano dallo scenario che sto sognando. Mi gira la testa, mi sento quasi mancare e le vibrazioni dei sampietrini sembrano un massaggio rilassante, quando alle mie spalle sento il  rumore familiare di grossi pneumatici che rotolano sul selciato e un grosso diesel che sale prepotente di giri, seconda, terza, sembra liberarsi dalla morsa del traffico proprio mentre entro a Piazza Venezia, in piena rotonda, mi sfila a cannone all'esterno, uno splendido def 110 con un tuareg disegnato sulla fiancata, un lampo, un guizzo felino, faccio appena in tempo a vedere il tipo alla guida che con una mano tiene il volante e con l'altra mi mostra il pollice alzato, sorride, la frazione di secondo prima di prendere un'imbardata pazzesca, provare un assurdo recupero sul sampietrino bagnato e lanciarsi a cannone dentro l'aiuola al centro della piazza in un'esplosione di viole, azalee e zolle bagnate.

Fotogrammi di ordinaria follia.
Accosto al volo, scendo, mi avvicino e con il casco ancora allacciato gli faccio: "tutto ok???"
Il tipo smette per un secondo di controllare le gomme, mi guarda dritto negli occhi, sorride e mi fa: "Maledetta tole ondulée..."


Apro gli occhi. Sono bagnato e sporco di terra, immerso in un mare di fiori. Cerco istintivamente di portare una mano in zone scaramantiche, ma una splendida ragazza me la tiene stretta e mi dice di non preoccuparmi, che sono stato fortunato, non mi sono fatto nulla.
La guardo, guardo la folla che mi si raduna intorno.
A pochi metri da me, c'è il GS piantato con fare innocente, al centro dell'aiuola tanto cara alla amministrazione capitolina. Il solco di una decina di metri che lo precede e sfregia irrimediabilmente il prato, mi fa sorgere il dubbio che qualcosa sia andato se non proprio storto, neanche propriamente come avrebbe dovuto.

Dall'altra parte della piazza una vecchietta si avvicina ad un signore e gli chiede: "Ma che d'è tutto quer casino?"
"Niente  Signo' è un altro de 'sti morti de sonno che nun ha visto l'aiuola e c'è finito dentro. Chissà a che pensa la gente invece de guida'..."


Un'altra magnifica giornata...

Diego Luis Morey

 Segui "La sabbia nelle mutande" su Facebook 

Lascia un commento

Letta l'informativa sul trattamento dei dati personali,

  • Alle attività di marketing

    Alle attività di marketing:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di marketing di cui al punto b) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

  • Alle attività di profilazione

    Alle attività di profilazione:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di profilazione di cui al punto c) del paragrafo Finalità del Trattamento, relative - a titolo esemplificativo e non esaustivo - alle abitudini e propensioni al consumo, comportamento, consultazione e utilizzo del sito web.

  • Alla comunicazione a terzi per fini di marketing

    Alla comunicazione a terzi per fini di marketing:
    Ovvero alla comunicazione dei dati a società connesse o collegate a Adventure4You nonché a società partner delle stesse che li potranno trattare per le finalità di marketing di cui al punto d) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

Invia il tuo commento

con i tuoi dati prima di inviare il commento.


Sei un organizzatore di viaggi avventura? Desideri essere visibile e inserire i tuoi viaggi nel portale Adventure4You? Registrati ora!