Adventure4You Shop



Argentina

Ricordi del 2005
 
Giuseppe Schiavo (Bepi) e la "poderosa"
Lasciamo la Penisola di Valdes con il ricordo del nostro primo viaggio in Patagonia nel 2005, in moto, assieme ai nostri amici Giorgio, Bepi e Luciano. Percorrendo la strada ci è tornata la nostalgia di quei bei momenti trascorsi insieme.
Con l'occasione, raccomandiamo all'amico Bepi, appassionato motociclista e collezionista di moto, di avere cura della nostra "poderosa".
Lo ringraziamo, altresì, per il supporto tecnico fornitoci (Profteq)
 
Si incontrano i primi guanachi, e la memoria corre a Luciano che ne fu quasi travolto assieme alla sua moto, di ritorno da Punta Norte.
 
 
Ultimo tentativo di avvistare ancora una volta la balena a Punta Flecha, ma niente.
 
E il viaggio continua...................
 
 
Penisola di Valdes
 
Arriviamo il 20 maggio alla Penisola di Valdes e ci dirigiamo a Puerto Piramides, dopo aver visitato il Museo Istmo Ameghino, che accoglie, oltre a esemplari di flora e  fauna locale, lo scheletro di una balena franca austral  spiaggiatasi nel 1985 a Caleta Valdes.
All'ufficio turistico ci consigliano di visitare Villarino, una zona della Playa Larralde da cui si possono avvistare, con fortuna, i primi esemplari di balena franca arrivati prima del tempo, di solito a giugno, per la procreazione.
Abbandonato l'asfalto, ci addentriamo in una pista che ci condurra' a Villarino, ma , ahime', dopo  neanche un chilometro, qualcosa ci dice che e' meglio tornare indietro: l'arena tipica della zona , bagnata dalle piogge di questi ultimi giorni, forma un fango "barro" scivoloso come sapone. Pertanto, il peso e le gomme non idonee, fanno scivolare Narciso sul lato della pista. Arranca, scalpita, ruggisce, ma niente : e' intrappolato nel barro . Proviamo con le piastre, ma la posizione sfavorevole del Narci, non aiuta. Decidiamo di tentare  con il verricello e agganciarlo alle uniche piante che la zona ci offre: dei cespugli spinosi e poco radicati.
Risultato: estirpiamo non poche piante del territorio prima di arrenderci  e decidere di ritornare a piedi al paese per  chiedere aiuto a qualcuno.
La scena e' da film: due personaggi infagati sino al collo, in tutti i sensi, soli a piedi sulla ruta principale in attesa che passi un'auto e chiedere un passaggio al paese. Fortuna vuole che si ferma addirittura un autobus che ci conduce a Puerto Piramides dove, per ben la terza volta dall'inizio del viaggio, chiediamo aiuto ai Bomberos  locali.
Con stupore, scopriamo che andranno in soccorso di Narciso con il loro Unimog 1450, donazione di un italiano!  Da non credere! 
L'intervento si  conclude con successo ! Scopriamo che tutte le piste che conducono a Punta Norte e Punta Delgada sono chiuse perchè impraticabili per il fango.
Per ricompensa, ci regaliamo una cenetta al ristorante The Paradise ,a base di Picada de Mariscos e Verum, un ottimo bianco Patagonico.
Ringraziamo i volontari Fernando Vera e Leonel Burguento della squadra dei bomberos di Puerto Piramides.
 
 
L'indomani, ci alziamo di buon ora per tentare l'avvistamento della balena franca austral. Per il momento, la sola vista, è della pinna riflessa su Narciso!
 
Ci dirigiamo al Mirador Punta Piramides sul Golfo Nuevo e avvistiamo una colonia di otarie e leoni marini, ma nessuna balena all'orizzonte. Rassegnati, dopo più di un'ora di scrupolosa ricerca con il binocolo, avvistiamo una sagoma nera che sbuffa in lontananza. E' lei: la balena franca austral! una dei 4 esemplari già arrivati sin qui.
 
 
Magnifico! La buena suerte ci ha regalato questa anteprima, dato che normalmente arrivano in massa a giugno e rimangono per circa 6 mesi.
 

Lascia un commento

Letta l'informativa sul trattamento dei dati personali,

  • Alle attività di marketing

    Alle attività di marketing:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di marketing di cui al punto b) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

  • Alle attività di profilazione

    Alle attività di profilazione:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di profilazione di cui al punto c) del paragrafo Finalità del Trattamento, relative - a titolo esemplificativo e non esaustivo - alle abitudini e propensioni al consumo, comportamento, consultazione e utilizzo del sito web.

  • Alla comunicazione a terzi per fini di marketing

    Alla comunicazione a terzi per fini di marketing:
    Ovvero alla comunicazione dei dati a società connesse o collegate a Adventure4You nonché a società partner delle stesse che li potranno trattare per le finalità di marketing di cui al punto d) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

Invia il tuo commento

con i tuoi dati prima di inviare il commento.


Sei un organizzatore di viaggi avventura? Desideri essere visibile e inserire i tuoi viaggi nel portale Adventure4You? Registrati ora!