Adventure4You Shop



« Torna alla lista

VIAGGIO IN MOTO IN SPAGNA

v.fango
  • Diario di bordo di v.fango Inserito il 20-04-2012
  • Destinazione Spagna
  • Quando Dal 19-08-2011 al 31-08-2011
  • Avventura in: Moto
DUE TENERELLE IN SPAGNA E PORTOGALLO 4000 kM

Era il mese di Marzo del 2011 e come a solito dopo una giornata di lavoro reso ancora più stressante dal traffico di Roma ci si incontra come di consuetudine al bar di un nostro  amico Fabio alias Omone (per la bella presenza fisica) con gli inseparabili amici appassionati dell’unico vero amore…non è il calcio (!) bensì L’ENDURO.

Valerio beveva una birra e invece di organizzare la solita uscita del week end propone un tour rigorosamente off road con partenza il 19 Agosto in Portogallo ed immediatamente trova la mia adesione e quella di altri due compagni di viaggio Gianluca (ottimo interprete) e Alessandro.

L’indomani apro la pagina web di Moto.it…caccio la moto del viaggio : la tenerè xtz 660.
Il gruppo di viaggio è fatto. Passano i mesi e finalmente arriva il giorno della partenza: Punto di incontro h. 18 del 19 Agosto a casa di Valerio, motociclette in super ordine e curate in ogni minimo dettaglio.

Protagoniste del viaggio sono 2 Tenerè xtz 660 (Andrea e Valerio) una gs 800 (Gianluca) e una Kawasaki Kle 500 (Alessandro).

Dopo la lunga traversata in nave con partenza da Civitavecchia il giorno 20 agosto le fiammanti ruote artigliate mordono l’asfalto di Barcellona e si cerca un primo hotel per passare la notte. Qui facciamo i turisti e ci concediamo una ricca cena di pesce brindando al viaggio che ci aspetta.

22 agosto: Barcellona-Soria sveglia di buon ora ci aspettano almeno 450 km in direzione nord di triste asfalto…dove le ns. Metzeler Karoo gridano pietà! Si viaggia in massima sicurezza a 100 km/h. Subito io e Valerio dopo 300 km diamo un 10 con lode alle nostre Tenerè per l’autonomia, che bello viaggiare e non avere l’ansia del rifornimento!
Un attimo di paura per la KLE di Alessandro che dopo un rifornimento di benzina borbotta: benzina sporca e nulla di più. Si dorme a Abejar (in prossimità di Soria) in un bel camping con meritato bagno in piscina.

23 agosto Soria-Tabara : Sebbene ancora asfalto i filtri d’aria delle ns. moto iniziamo a respirare aria di montagna e si guida nel misto stile motogp con piacere perché sono finiti i pallosi drittoni di asfalto e la strada tortuosa mette in risalto il Rio Lobos: siamo nella regione Junta de Castilla Leon famosa per EL BUITRE uccelli rapaci che ci volteggiano a vista. Pernottamento e inaspettata ottima cena a Villardecervios.

24 agosto Tabara- Figueira de Castelo Rodrigo : lasciamo definitivamente l’asfalto! Inizia il parco giochi, da Tabara Valerio imbocca la prima pista infinita di terra rossa (avete presente la terra rossa dei campi da tennis?..stessa cosa!) e arriviamo a Rio Manzanas (ultimo paese prima di entrare in Portogallo). Considerata la polvere decidiamo di allungarci, ovviamente con rispetto dell’elastico e arriviamo in Portogallo a Guardamil. Scendiamo dalle moto e le ns facce sorridono perché è lo start della Trans-Portugal. Iniziano i primi controsterzi, derapate.. insomma iniziamo a godere e le ns. muccone da oltre 200 kg si comportano bene e giù con il gas , sempre con massimo rispetto oltre che per noi (siamo in viaggio e dobbiamo fare tanti km…e come dice il nostro buon Angelo Di Giovanni: si deve guidare a risparmio!) anche per i protagonisti della natura :gli animali. Arrivano anche i primi botti e poggiate ma senza conseguenze. Arrivati a Figuera de Castelo Rodrigo facciamo un chek alle moto e qui pernottiamo. Io e Valerio temevamo solamente per l’affidabilità dei raggi del cerchio TENERE “Sanremo” …ma ci siamo subito ricreduti: dopo 300 km di buche nessun raggio lento!

25 Agosto Direzione Castello Branco: cambia il terreno e da piste battute (da 5 piena) le metzeler Karoo affrontano sentieri con fondo di pietre taglienti dove la pizzicata è dietro l’angolo ma per fortuna nessuno ha bucato. Attraversiamo la Sierra de Malcada e qui la kle forse per la poca luce da terra a fine giornata soffre le ripetute botte sotto al telaio e rompe il cavalletto. Attimo di paura per Alessandro che in un tratto di asfalto fa un incontro ravvicinato del terzo tipo con un trattore!

26 Agosto Castello Branco- Badajoz (spagna):Decidiamo di fare una lista dei botti e delle panne (sia fisiche che delle moto) come tutti i ns viaggi, intendendosi per botto la manopola della moto a terra ( Andrea ha già fatto 2 botti per avere dimenticato di mettere il cavalletto!) In questa tappa troviamo molte piste di sabbia….dove è rigorosamente vietato guidare seduti e chiudere il gas altrimenti addio all’avantreno. Lo scenario cambia in continuazione
e incontriamo moltissimi laghi sino a scorgere il Rio Dejo. Puntiamo per pranzo un paese bellissimo Marvaò ma per arrivarci affrontiamo una mulattiera da 250 4t e non da bicilindrici…

27 Agosto Badajoz- Garvao (Portogallo): dalla Spagna via off road si rientra in Portogallo in direzione Monsaraz e qui Valerio durante il trasferimento rompe e perde la staffa dei ferri importantissima perché dentro c’è un’officina di tutto rispetto. Come un cane da caccia Valerio gira la Tenerè facendola scodare come un 125 2t fa un meticoloso track back e ritrova il tutto mentre noi lo aspettiamo sulle rive di un fiume. Si riparte, e la traccia del GPS ci fa percorrere una ferrovia dismessa che a causa della troppa vegetazione dobbiamo abbandonare. Sulla strada notiamo un manifesto pubblicitario: Garvao 10 €. Spettacolo Corrida. Il paese è nella direzione del ns viaggio e siccome Alessandro desidera vedere la corrida si dà ordine al gps di puntarlo e qui pernottiamo. Mentre Alessandro assiste al triste spettacolo (resiste solamente 20 minuti ) noi in paese ci rinfreschiamo con la BIRRA

28 Agosto arriviamo nell’Argave: la regione sud del Portogallo e dopo tanta polvere meritato bagno nell’Oceano Atlantico con visita a Capo San Vincente (punto estremo SUD-OVEST dell’Europa). La Tenerè di Andrea rompe la staffa del cavalletto ( la causa è stata la vecchia e abbandonata ferrovia del giorno prima: qui per saltare da un biario ad un altro la tenerè rimane un paio di volte a cavallo del binario e le botte hanno indebolito la staffa) A Sagres, ridente paesino dell’Algarve, ci facciamo veramente male con il pesce: che cena indimenticabile!

29 Agosto: Suer Tappa di 600 km di asfalto puntando Granada per raggiungere la Sierra Nevada (Andalusia) e dormire a Lanjaron. Altra scoperta della TENERE’ : tiene molto bene i 130 km come fosse un bicilindrico. A fine tappa le ns. Karoo sono finite e ancora il viaggio è lungo...ci aspetta il Deserto di Tabernas.

30 Agosto Desierto de Tabernas: entriamo nel deserto più arido dell’Europa Occidentale. Immaginate il Far West , colline erose, vegetazione stentata, canyon e tanto tanto sole a picco che hanno fatto da sfondo ai grandi successi del ns. regista Sergio Leone. Ad Andrea attraversa un serpente giallo a macchie nere…a Valerio numerosi conigli insomma una meraviglia.

31 Agosto finisce il divertimento off road e si punta la strada del rientro con tappa di 2 gg a Valencia per poi traghetto Barcellona.Civitavecchia.(Km Totali 3900)

Mentre scrivo ho ancora gli odori della vegetazione dell’Algarve ma purtroppo sono nuovamente in auto in un triste mare di traffico ed invio un sms al grande Valerio con scritto: Vale’ grazie x il MegaViaggio…al solito bar per il prossimo tour. Ciao Andrea.
                
Voto utenti:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
Il tuo voto:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Lascia un commento

Letta l'informativa sul trattamento dei dati personali,

  • Alle attività di marketing

    Alle attività di marketing:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di marketing di cui al punto b) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

  • Alle attività di profilazione

    Alle attività di profilazione:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di profilazione di cui al punto c) del paragrafo Finalità del Trattamento, relative - a titolo esemplificativo e non esaustivo - alle abitudini e propensioni al consumo, comportamento, consultazione e utilizzo del sito web.

  • Alla comunicazione a terzi per fini di marketing

    Alla comunicazione a terzi per fini di marketing:
    Ovvero alla comunicazione dei dati a società connesse o collegate a Adventure4You nonché a società partner delle stesse che li potranno trattare per le finalità di marketing di cui al punto d) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

Invia il tuo commento

con i tuoi dati prima di inviare il commento.

Sei un organizzatore di viaggi avventura? Desideri essere visibile e inserire i tuoi viaggi nel portale Adventure4You? Registrati ora!
Conosci un preparatore fuori di testa? Segnalaci il tuo preparatore preferito, noi lo aggiungeremo al sito Adventure4You! Proponi il tuo!
Aggiungi e condividi il tuo itinerario! Inserisci!