Adventure4You Shop



« Torna alla lista

PIRENEI: LA GRANDE BELLEZZA

gitanBS
  • Diario di bordo di gitanBS Inserito il 10-06-2014
  • Destinazione Spagna
  • Quando Dal 29-08-2013 al 31-08-2013
  • Avventura in: Moto
  • Viaggio organizzato da FUORI TRACCIA
STRADE STERRATE SUI PIRENEI: LA GRANDE BELLEZZA

Qualche settimana fa Alberto ( www.o2riders.com   ) mi manda il link al video "Aragon tu reino"( www.youtube.com/watch?v=MyAGr4yRZyQ ): bellissimo, professionale, fa venir voglia di partire subito per la Spagna tanta è la bellezza dei posti, vien da dire "esagerato" e non ci penso più.

Quando dopo qualche giorno Alberto mi lancia la proposta: <> l'idea di essere in qualche modo un'avanguardia in posti poco conosciuti mi ha subito entusiasmato e ho capito che non potevo assolutamente rifiutarla. La moto (la mia fida WR290) era pronta e a 56 anni si riesce ad perdonarsi più facilmente avendo assolto a tutti gli obblighi biologici che la vita richiede.

E allora via, si parte! Trasferta col pickup di 7 ore ed il giorno dopo i tasselli mordono la terra catalana di Girona. Alberto, come suo solito, ha creato tracce in cui l'asfalto serve solamente a congiungere uno sterrato con l'altro. C'è tutto: salite e discese, sassi e terra, polvere e guadi. Si va veloci, incontrando chiesette romaniche sparse nei boschi, gruppi di cavalli a cui prestare attenzione e paesi in pietra che nulla hanno da invidiare ai nostri borghi toscani. Il piacere di guida è tanto che anche gli inevitabili aggiustamenti di percorso non danno alcun fastidio. Che bello!

Mi rendo conto che era dagli anni '70 e '80 che non mi divertivo tanto con la moto: mulattiere, carrarecce di montagna e tutti i tipi di percorsi che da noi sono ormai vietati con la differenza che la lunghezza è moltiplicata per dieci e non c'è alcun divieto! Anzi, il cartello che invita i pedoni a camminare sull'asfalto ed indirizza moto e 4x4 sullo sterrato mi sembra davvero un sogno!

Così, la sera, mi torna in mente il sogno sottostante alle origini della mia passione enduristica: il mito adolescenziale del cavaliere solitario che scavalca le montagne e attraversa le pianure in un mondo fatato ed ancestrale con cavalli liberi che parlano e la Natura buona che ti concede di attraversarla per lasciarti godere della sua bellezza! Torno quattordicenne. Poi a nanna, cotti ma soddisfatti.

Il secondo giorno le cose cambiano: si sale di quota e si comincia ad attraversare i parchi. Si, proprio i Parchi Naturali dove è consentito percorrere le strade senza però andare sui prati. Sono sterratoni velocissimi: proprio quello che fa per noi! Ci sono pochissime automobili, quasi tutte 4x4 che si fanno da parte per farti passare!!! Le persone a piedi e le MTB le abbiamo contate sulle dita di una mano. Un vero sballo!

Arriviamo in un rifugio isolato dove mi butto a torso nudo sotto la bocca di un fontanile da cui sgorga acqua purissima ma freddissima! Appena entrati l'anziano gestore ci chiede di non parlare spagnolo ma catalano: andiamo subito daccordo! Ci offre quello che ha: insalata del suo orto, carne di vari animali cotta davanti ai nostri occhi, vino tinto e panna gelata col miele. Che volere di più?

Entrano anche due enduristi spagnoli (gli unici incontrati in tutto il viaggio), si fa facilmente amicizia e si parla ovviamente di moto. Uno dei due conosce Marquez e Lorenzo essendo un meccanico di auto da competizione sulle quali d'inverno si allenano i piloti di MotoGP (sui laghetti ghiacciati di Andorra Marquez ha fatto il record assoluto al primo giro.....) . Quando diciamo che da noi gli enduristi sono considerati alla stregua di banditi non ci credono perchè da loro è quasi tutto libero e anzi i motociclisti sono considerati turisti come tutti gli altri che portano i loro soldi in posti dove difficilmente arriva la massa.

Le montagne sono sempre più imponenti. Sempre più animali liberi: vacche, pecore, cavalli e anche qualche toro!!! Non sono abituati a spostarsi e a modo loro ti parlano, ti fanno capire che sei a casa loro e che ti fanno un favore a farti passare. A volte però bisogna pazientemente attendere che finiscano di brucare il ciuffo d'erba cominciato. Tanta strada, tanti alberi, tanti animali, tante montagne, tanta Natura, così forte che è come perdersi nel mare!

Il tratto in quota, sopra i 2200, lungo almeno 40km è la rivelazione! Un panorama mozzafiato,  migliaia di pecore che risalgono i ripidi pendii in coda come le formiche, vacche incredibilmente abbarbicate sulle pietraie come capre, mandrie di cavalli liberi che nitriscono per chiamarsi da un pendio
all'altro ai lati di un pianoro che sembra un immensa distesa di velluto, quello curioso che si avvicina: peccato non avere qualcosa da dargli, la prossima volta mi porto qualche carota.
Quando mi fermo per scambiare due parole con l'anziano pastore appoggiato al bastone con i suoi cani ai piedi (El trabajo todo bien? La familia?) mi risponde con quella semplicità che da noi è solo un ricordo.
Comincio a pensare che dopo 40 anni di moto finalmente lassù qualcuno mi concedeva di vivere per un giorno nel mio sogno di ragazzo!

Centinaia (senza esagerare) di chilometri così mi hanno davvero fatto staccare dalla routine: avrei voluto dimenticare tutto, finire la benzina e fermarmi a dormire sotto le stelle!

Il terzo giorno in Aragona i panorami, le immense montagne, le strade dolci, sinuose e veloci ci hanno per qualche ora tolto la facoltà di parola! Io ed Alberto ci fermavamo praticamente dopo ogni curva, ci guardavamo e non sapevamo cos'altro aggiugere, restavamo silenziosi a contemplare la Bellezza, l'immensità, l'armonia del mondo. Sono i momenti in cui invidi gli uccelli che dall'alto possono abbracciarlo con lo sguardo nella massima estensione possibile.

Sono rientrato contento di tornare a casa dai miei cari, ma arrichito interiormente dal piacere di essere vivo per poter vedere la vera Bellezza.

Ho anche deciso di scrivere alla Dirección General de Turismo del Gobierno de Aragón per dire che il loro video è bello ma che la realtà è molto, ma molto meglio!
Grazie Alberto.

http://www.liguriainmoto.com/index.php/it/diario-di-viaggio/39-scouting-pirenei-2013-il-commento-di-andrea
Voto utenti:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
Il tuo voto:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Lascia un commento

Letta l'informativa sul trattamento dei dati personali,

  • Alle attività di marketing

    Alle attività di marketing:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di marketing di cui al punto b) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

  • Alle attività di profilazione

    Alle attività di profilazione:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di profilazione di cui al punto c) del paragrafo Finalità del Trattamento, relative - a titolo esemplificativo e non esaustivo - alle abitudini e propensioni al consumo, comportamento, consultazione e utilizzo del sito web.

  • Alla comunicazione a terzi per fini di marketing

    Alla comunicazione a terzi per fini di marketing:
    Ovvero alla comunicazione dei dati a società connesse o collegate a Adventure4You nonché a società partner delle stesse che li potranno trattare per le finalità di marketing di cui al punto d) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

Invia il tuo commento

con i tuoi dati prima di inviare il commento.

Sei un organizzatore di viaggi avventura? Desideri essere visibile e inserire i tuoi viaggi nel portale Adventure4You? Registrati ora!
Conosci un preparatore fuori di testa? Segnalaci il tuo preparatore preferito, noi lo aggiungeremo al sito Adventure4You! Proponi il tuo!
Aggiungi e condividi il tuo itinerario! Inserisci!