Adventure4You Shop



« Torna alla lista

Cerreto 2012 in 4x4

Aziza
  • Diario di bordo di Aziza Inserito il 27-11-2012
  • Destinazione Italia
  • Avventura in: 4x4
  • Viaggio organizzato da TOURING OFF ROAD
Cerreto 2012 26/27 Maggio 2012


“ Piu’ che Tour del Cerreto potremmo chiamarlo Raid del Cerreto perche’ il viaggio si e’ rivelato bello tosto.

La prima emozione arriva quando un equipaggio un po’ brioso salta fuori da una variante rischiando il ribaltamento …per un pelo , lo mettiamo in sicurezza da dietro e lo tiriamo su con un verricello …….bene , ok , tutto a posto .

Procediamo con il tour e arriviamo al Rifugio Monte Tondo , qui parcheggiamo i mezzi e improvvisiamo una scalata a piedi fino alla cima del Monte , lassu’ il tempo e’ clemente per pochi minuti , davanti a noi un panorama fantastico ma il tempo e’ scaduto e rientriamo in fretta e furia sotto la pioggia .
Pausa pranzo poi avanti con il programma verso il Passo Pradarena ma la seconda sorpresa e’ in agguato , dietro una curva quando mai l’avremmo pensato ci troviamo davanti tre lingue di neve che scendono a 45 ° dal lato monte …
Ok , sfondiamo !!!
Alla fine …….passati tutti , che Cerreto ragazzi !!

Arriviamo al Pradarena e le sorprese continuano .

Si prosegue , abbiamo già la mente al Cerreto dove ci aspetta una cena favolosa e una notte di riposo .
Non e’ ancora finita , mentre scendiamo a picco sul Lago attraverso questo tracciato , x l’appena stagione invernale finita , non e’ per niente battuto e ci troviamo ben presto a guidare su un vero e proprio tappeto di rami secchi e tronchetti di albero caduti a terra appunto dall’Inverno appena passato . Nessuno lo ha ancora pulito e noi siamo i pioneri della bella stagione .
Ogni 5 minuti la carovana si ferma x levare i rami dalla meccanica dei mezzi.

Quando sembrava mancassero davvero pochi km al Cerreto un rumore anomalo arriva dai tettucci……..GRANDINE !!!!!!!! e che grandine .
Sembravano noci di ghiaccio !!!!!
La carovana rallenta , silenzio radio ………
Notiamo con preoccupazione che la grandine si sta fermando creando uno strato di palline di ghiaccio a terra al quanto insidioso.
Alla radio parte arriva la comunicazione che abbiamo un mezzo che non riesce a fare un pezzo in salita, perche’ ha appena disintegrato l’albero di trasmissione anteriore !!!!!!

Cosi’ il buon capo spedizione si sdraia per terra in mezzo al fango e alla grandine e libera la strop che legava il mezzo in difficolta’ ……..si perche’ …. la strop si era avvolta al semiasse e non si riusciva a levare ………….!

Il tour continua, si fa posizionare il mezzo senza trazione anteriore dietro al Grand Cherokee V8, in modo da poterlo tirare in caso di problemi .
Il pilota si rivela molto bravo e sale con la sola trazione posteriore arrivando allo scollinamento finale dove trovremo poi l’asfalto .
E’ andata , ci siamo tutti , il gruppo e’ a posto, si va in Albergo .

La Domenica parte bene , colazione tutti insieme , tutti puntuali .
L’equipaggio con il mezzo rotto decide di continuare il tour salendo a bordo di un altro mezzo , grande prova di passione e di interesse al viaggio, nonostante il dispiacere di avere parcheggiato il proprio fuoristrada con “ un braccio rotto “ .
Incominciamo il giro e , ad un certo punto , c’e’ una frana, ma ce la facciamo .

Siamo un po’ in ritardo , ci inventiamo un taglio ( rigorosamente off road ) fantastico , un colpo da manuale , riusciamo ad avvicinarci alla Pietra di Bismantova attraverso uno sterrato studiato i giorni precedenti e che riusciamo ad imbroccare anche con l’aiuto prezioso del navigatore Geosat 4x4 Finalmente vediamo la Pietra , ma non è finita.

Siamo costretti a infilarci in un centro abitato, che dobbiamo attraversare x forza uscendo da quello sterrato, e’ un gruppetto di case con la strada che si stringe sempre piu’ fino a passare letteralmente sotto dei porticati di pietra alti poco piu’ di 195 cm !!!!!

Inizia un’avventura nell ‘ avventura con gli abitanti del borgo dalle finestre che a tratti ci sorridono , a tratti ci insultano , incuriositi da questo gruppo di fuoristrada spuntati dal nulla.
Nel giro di un’oretta passiamo dal borgo tra peli e contro peli ai muretti .

Poi, un bel tratto di vero off road dove i fuoristradisti, ma in particolare quelli con i mezzi di serie, hanno dovuto appellarsi alla loro sensibilita’ di guida e alle caratteristiche dei mezzi in questione che sicuramente sono stati messi alla prova .
Ma la grande soddisfazione di tutti e’ stata quella di arrivare in fondo sani e salvi, con l’arrivo sulle sponde dello spettacolare
Fiume Secchia e sullo sterrato finale proprio di fronte alla Pietra di Bismantova .
Foto allo spettacolare massiccio e pausa pranzo tanto meritata dopo una mattinata intensa .

Dopo il pranzo salita facoltativa, in cima alla Pietra, con 20 minuti di sana camminata che ci ha regalato un panorama spettacolare ed unico nel suo genere .

Avevamo una buona fetta di Emilia Romagna ai nostri piedi .

Foto di rito in cima nel punto piu’ alto poi inizia il ritorno.
Voto utenti:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
Il tuo voto:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4

Lascia un commento

Letta l'informativa sul trattamento dei dati personali,

  • Alle attività di marketing

    Alle attività di marketing:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di marketing di cui al punto b) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

  • Alle attività di profilazione

    Alle attività di profilazione:
    Ovvero all’elaborazione e al trattamento dei dati da parte di Adventure4You per le finalità di profilazione di cui al punto c) del paragrafo Finalità del Trattamento, relative - a titolo esemplificativo e non esaustivo - alle abitudini e propensioni al consumo, comportamento, consultazione e utilizzo del sito web.

  • Alla comunicazione a terzi per fini di marketing

    Alla comunicazione a terzi per fini di marketing:
    Ovvero alla comunicazione dei dati a società connesse o collegate a Adventure4You nonché a società partner delle stesse che li potranno trattare per le finalità di marketing di cui al punto d) del paragrafo Finalità del Trattamento, con le modalità di trattamento previste, cartacee, automatizzate e telematiche, a mezzo posta ordinaria od elettronica, telefono e qualsiasi altro canale informatico.

Cliccando sul pulsante di invio, confermo la richiesta del servizio indicato al punto a) dell’informativa, il consenso al trattamento dei dati per le finalità del servizio e con le modalità di trattamento previste nell’informativa medesima, incluso l’eventuale trattamento in Paesi membri dell’UE o in Paesi extra UE.

Invia il tuo commento

con i tuoi dati prima di inviare il commento.

Commenti degli utenti 2

MCAlder MCAlder

Italia
 

Bel giro!

Il 01/12/2012 alle 19:08

Complimenti, bel giro! Si può avere una mappa o dei waypoint o una traccia gps? Non avete attraversato zone con divieti ai mezzi offroad?

Rispondi
Aziza Aziza
Cogoleto
Italia
 

Risposta

Il 04/01/2013 alle 11:45

Abbiamo attraversato zone vietate alle auto, ma avevamo i permessi.

Lascia un commento
Sei un organizzatore di viaggi avventura? Desideri essere visibile e inserire i tuoi viaggi nel portale Adventure4You? Registrati ora!
Conosci un preparatore fuori di testa? Segnalaci il tuo preparatore preferito, noi lo aggiungeremo al sito Adventure4You! Proponi il tuo!
Aggiungi e condividi il tuo itinerario! Inserisci!